CIVES Arezzo: Assistenza Sanitaria alla festa del Perdono di Montevarchi

Montevarchi, Arezzo – Il Cives provinciale di Arezzo ha prestato assistenza sanitaria alla festa del perdono di Montevarchi, che si è tenuta dal 2 al 5 settembre.
La festa del perdono di Montevarchi è una delle più antiche e importanti feste religiose della Toscana. La manifestazione si svolge ogni anno durante il primo fine settimana di settembre e richiama migliaia di persone. All’interno della festa del Perdono, da qualche anno, è stata ripresa la rievocazione storica del gioco del pozzo, una tradizione secolare che vede coinvolti i quattro rioni della città che si sfidano per conquistare la mezzina, un premio in denaro.
Il gioco si svolge nella piazza del centro storico, dove è stato allestito un pozzo, si scontrano due squadre per volta con l’obiettivo di lanciare la palla all’interno del pozzo più volte dell’avversario.
Il gioco è molto pericoloso e richiede una grande preparazione fisica e mentale, essendo un gioco che prevede lo scontro fisico.
Per le giornate del 2 e 3 settembre, il CIVES Arezzo con la collaborazione delle associazioni di volontariato di zona, ha allestito un presidio sanitario all’interno della festa del Perdono a Montevarchi, presso piazza Varchi dove si è svolto il gioco del pozzo con due infermieri, uno localizzato all’interno del Punto Medico Avanzato mentre l’altro infermiere localizzato operativamente in piazza.
Il CIVES ha inoltre prestato assistenza sanitaria allo spettacolo teatrale in piazza Varchi, che si è tenuto il 5 settembre.
La presenza sanitaria è fondamentale per garantire la sicurezza della festa del perdono di Montevarchi, considerando soprattutto l’afflusso delle persone durante la manifestazione e particolarmente importante durante il gioco del pozzo, che è un evento molto pericoloso. I volontari del Cives sono sempre presenti in piazza del pozzo per prestare soccorso in caso di incidenti.
L’associazione ha collaborato con le associazioni di volontariato locali per offrire un servizio efficiente e qualificato, che permette di assistere tempestivamente le persone che si feriscono o si sentono male.
“Siamo soddisfatti di aver potuto dare il nostro contributo alla festa del perdono di Montevarchi”, ha dichiarato il presidente del Cives provinciale di Arezzo, Carlo Giulio Vanni. “La nostra presenza ha permesso di garantire l’assistenza sanitaria necessaria a tutti i partecipanti alla festa e di rendere l’evento ancora più sicuro”.
#StaySafeStayCives

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.